È online il VADEMECUM per la sicurezza degli operatori della Cooperazione! 

È online il VADEMECUM per la sicurezza degli operatori della Cooperazione!

In attesa degli aggiornamenti previsti alla nostra guida sanitaria, riportiamo sul nostro sito l’utile dossier: “VADEMECUM per la sicurezza degli operatori della cooperazione”, predisposto dall’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Direzione Generale della Cooperazione allo Sviluppo, la Direzione Generale per gli Italiani all’Estero, l’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, in collaborazione con le reti delle OSC. Il Vademecum è stato recentemente rielaborato, sulla scorta delle esperienze maturate in questi ultimi anni.

Il Vademecum inoltre è stato ufficializzato con un protocollo firmato tra le parti. 

Si tratta di uno strumento prezioso con suggerimenti e indicazioni da adottare per prevenire il più possibile situazioni di emergenza.

Il “Vademecum sicurezza degli operatori delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale”, rivisto nel corso del 2021, condensa in alcuni brevi capitoli le informazioni, basate anche su esperienze vissute, ritenute utili a fornire una visione d’insieme delle problematiche relative alla sicurezza in contesti potenzialmente pericolosi.

Le indicazioni e i suggerimenti sono frutto di un lavoro congiunto tra ONG impegnate in aree di emergenza, l’Unità di Crisi, la Direzione generale Cooperazione allo Sviluppo, la Direzione Generale per gli Italiani all’Estero, l’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed intendono sollecitare la massima attenzione al tema della sicurezza e dei rischi a cui si può andare incontro e consigliare alcune regole per la loro gestione e i comportamenti da seguire.

Non si tratta di un codice da adottare, ma di un insieme di suggerimenti a cui ispirarsi, filtrandoli o completandoli. Spetta infatti ad ogni organizzazione o gruppo di organizzazioni definire, a seconda della propria specificità e dei paesi di intervento, il proprio piano di gestione del rischio e le proprie procedure di allerta.

Gli obiettivi principali del Vademecum sono quelli di far comprendere:
i) che la sicurezza personale dipende dalla solidità e preparazione dell’organizzazione di cui si è parte, ma anche e soprattutto dalla responsabilità dei singoli individui;
ii) che la migliore garanzia contro possibili emergenze è la prevenzione, utile a prevedere e studiare in anticipo le migliori strategie d’uscita.

Scarica il Vademecum “Suggerimenti per la gestione dei rischi e la sicurezza degli operatori delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale”.